IMG_5820.HEIC

RAGAZZI DI CINEMA

Rassegna di cinema all'aperto dal 24 al 26 Giugno 2021 all'interno dell'area dell'istituto Federico Caffè in Via Fonteiana n.111

 
Non ci sono eventi in programma
 

Come prenotare?

Prenota il tuo posto attraverso il modulo google, semplice e velocissimo! clicca su prenota ora e prendi posto al nostro cinema!

 

I FILM

movie-wall-e-ad-3840x2160.jpg

"Wall-E" 

 SINOSSI

Ci troviamo nell’anno 2805 e la Terra è abbandonata da ormai 700 anni a causa degli elevati livelli di rifiuti ed inquinamento che hanno reso il pianeta inabitabile per qualsiasi essere vivente.

Il nostro protagonista è un piccolo robot di nome Wall-E (Waste Allocation Load Lifter Earth-Class), lasciato nella Terra insieme ad altri robot del suo genere con il compito di ripulire l’intero pianeta per far ritornare un giorno l’intera umanità, che intanto viaggiava nello spazio senza meta a bordo della lussuosa stazione spaziale Axiom, dove le persone, ormai diventate troppo pigre e in sovrappeso, vivono una vita monotona davanti a schermi e perennemente seduti su delle poltrone fluttuanti senza alzarsi o interagire fisicamente con gli altri. 

Dopo pochi anni dalla partenza degli umani, gli altri robot si disattivano automaticamente eccetto Wall-E, che rimane solo per secoli a sistemare le montagne di rifiuti nella superficie terrestre. 

In questo lasso di tempo, oltre a pulire, separare i rifiuti e raggrupparli, ogni sera tornando a casa porta con sé degli oggetti che ritiene interessanti. Tra questi troviamo una videocassetta del film “Hello Dolly”, che ogni volta che lo riguarda fa nascere in lui emozioni forti e la voglia di trovare una compagna con cui 

ballare e vivere per sempre, facendoci capire come lui abbia sviluppato una personalità umana. Questo suo sogno si avvera quando un giorno atterra sulla Terra un’astronave che rilascia Eve (Extraterrestrial Vegetation Evaluator), un robot femmina più evoluto di lui e facente parte di una flotta di robot inviati sul pianeta in perlustrazione segreta per conto degli umani, che attendono impazientemente notizie 

per sapere quando sarà sicuro tornare a casa. Il nostro Wall-E si innamora immediatamente di Eve e le offre una piantina che aveva trovato il giorno 

prima. Eve la prende e si disattiva all’istante perché il suo compito di trovare qualsiasi forma vivente era compiuto. Il piccolo robot preoccupato rimane con lei e non la lascia sola. Arrivata l’astronave che doveva riportare Eve nella Axiom, l’innamorato senza pensarci due volte la segue e, finalmente a bordo della 

stazione, la loro avventura contro robot contrari al ritorno del genere umano nel proprio pianeta comincia. Il film, con la sua avvincente regia e sceneggiatura, riesce ad emozionare i più piccoli grazie ad una trama affascinante e coinvolgente, ma allo stesso tempo è in grado di far riflettere ognuno, adulti compresi, sulla 

situazione attuale della società moderna. È perciò un chiaro invito di riflessione sui danni che provoca la pigrizia e i consumi elevati e inutili della gente, ma soprattutto sull’ecologia e sul problema che tutt’ora stiamo affrontando: i rifiuti e l’inquinamento.


ENGLISH
We’re in the 2805 and the Earth has been abandoned for more than 700 years because of the high levels of garbage and pollution that has made the planet hostile for any living being. Our main character is a small robot named Wall-E (Waste Allocation Load Lifter Earth-class), which was left in the Earth with other robots like him with the task of cleaning up the entire planet to make sure that 

one day the entire humanity could return. Meanwhile, the humanity is travelling in the space without a destination aboard the luxurious space station of Axiom, where people, now become too lazy and overweight, live a monotonous life in front of screens and permanently sitting on floating armchairs without getting up or physically interacting with others. After a few years from the departure of humans, other robots automatically deactivated except for Wall-E, who remained alone for centuries while cleaning up the mountains of garbage in the earth’s surface. Throughout the ages, apart from cleaning, separating the waste and grouping it, getting back home every evening, he used to bring with him some objects that he considered interesting. Among them we can find a videotape of the film "Hello Dolly", which would provoke strong feelings anytime he watched it, as well 

as the desire to find a partner with whom he could dance and live with forever, showing us how he has developed a human personality. His dream came true the day a spaceship landed on Earth and released Eve (Extra-terrestrial Vegetation 

Evaluator), a female-like robot more evolved than him and part of a fleet of robots sent to the planet with the secret duty of patrolling on behalf of humans impatiently waiting for news about life sustainability on 

Earth.Wall-E immediately fell in love with Eve and offered her a plant that he found the day before. Eve took it and deactivated instantly because her mission of finding any living form was accomplished. The little robot was so concerned, so he stayed without leaving her alone. Once the spaceship that was supposed to 

bring Eve back to Axiom arrived, Wall-E without thinking twice followed her and, finally on board the station, their adventure against robots against the return of mankind to their planet begins. The film, with its engaging production and screenplay, excites children thanks to its fascinating and involving plot, but at the same time it’s able to make everyone reflect, including adults, on the current 

situation of modern society. It’s a clear invitation to consider the damage caused by laziness and the unnecessary high consumption of goods, but above all it makes us think more about the ecology and the problem that we are still facing nowadays, such as waste and pollution.

in-time-la-locandina-italiana-del-film-2

"In Time"

SINOSSI

Il tempo è l'unica valuta accettabile in questo mondo egli scandisce anche i secondi della tua vita,

possiamo dire che questo film ci fa capire l’importanza del tempo.

Tu non sai quanto valga il tuo tempo, perché il tempo e il tuo unico nemico non puoi controllarlo

però e l’unica cosa che ti aiuta a superare le tue ferite, se potessi vivere 144 anni cosa faresti?

Il tempo è la cosa più preziosa di cui disponiamo. Eppure non facciamo altro che sprecarlo o, nel

peggiore dei casi, lasciarcelo sottrarre da persone immeritevoli. “Tempus inesorabile fugit" Il tempo

è danaro, dice un proverbio popolare In un futuro prossimo venturo non sono i soldi a scandire la

vita degli umani, bensì lo scorrere inesorabile del tempo. In Time" è ambientato in un'epoca futura

dove uomini e donne sono geneticamente programmati per raggiungere i venticinque anni di età

dopo la quale avranno diritto a un anno extra e a una vita affannata e consumata a guardare il

proprio orologio biologico una volta superati, all'uomo non rimane altro che un anno di vita, la cosa

più importante qui non è l'acqua o il cibo o i soldi, ma come dicevo prima il tempo; quest’ultimo è

l'unica moneta regnante. I ricchi possono vivere per sempre, i poveri, invece, combattono ogni

giorno per guadagnare qualche ora in più. Secondo me è una brillante provocazione.

Il protagonista Will Salas, vive insieme alla madre Olivia, nel ghetto, gli succedono due episodi che

cambiano per sempre la sua vita. Un ricco, prima di suicidarsi, gli regala un secolo di vita e la madre

muore perché Will arriva pochi secondi in ritardo e non riesce a ricaricare la sua scorta di tempo. A

questo punto il protagonista fa una scelta, decide di sovvertire l’ordine della società in cui vive,

donando più tempo a coloro che non possono permettersi di comprarlo.


ENGLISH

Time is the only acceptable currency in this world he even marks the seconds of your life, we can

say that this film makes us understand the importance of time.

You don’t know how much your time is worth, because time and your only enemy can’t control it

though and the only thing that helps you overcome your wounds, if you could live 144 years what

would you do?

Time is the most precious thing we have. Yet all we do is waste it or, at worst, let it be taken away

from undeserving people. “Tempus inesorabile fugit” Time is money, says a popular proverb In the

near future it is not money that marks the life of humans, but the inexorable passing of time. In

Time” is set in a future era where men and women are genetically programmed to reach the twenty

five years of age after which they will be entitled to an extra year and to a busy and consumed life to

look at their biological clock once exceeded, man is left with nothing but a year of life, The most

important thing here is not water or food or money, but as I said before time; the latter is the only

reigning currency. The rich can live forever, the poor, instead, fight every day to earn a few more

hours. I think it’s a brilliant provocation.

The protagonist Will Salas, lives with his mother Olivia, in the ghetto, two episodes that change his

life forever. A rich man, before committing suicide, gives him a century of life and his mother dies

because Will arrives a few seconds late and can not reload his time supply. At this point the

protagonist makes a choice, decides to subvert the order of the society in which he lives, giving more

time to those who cannot afford to buy it.

movie-v-for-vendetta-wallpaper-preview.j

"V per Vendetta"

SINOSSI

Io sono il frutto di quello che mi è stato fatto. È il principio fondamentale dell'universo: a ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.”
chi o per meglio cosa è V? un giustiziere? un eroe? No! Vi sbagliate di grosso viene dal mondo della Dc comics, ma non è niente di tutto questo.
È figlio di tutte le menzogne di questo mondo perché tutto ciò che facciamo è spingerci l’uno contro l’altro, per cosa? è madre della rivoluzione e della resilienza umana che risiede in ognuno di noi. 
In un film che mostra come il dolore e l’odio possono cambiare una persona” Ecco! All'inizio anche io pensavo fosse odio, l'odio era l'unica cosa che conoscevo, l'odio aveva costituito il mio mondo, mi aveva imprigionato, mi aveva insegnato a mangiare, bere, respirare. Pensavo che l'odio che mi scorreva nelle vene mi avrebbe ucciso. Ma poi è successo qualcosa... a me”.
Un'entità con una maschera per non rimanere nell'ombra del passato che porta avanti le volontà di chi prima di lui voleva rendere il “5 novembre” qualcosa di importanza monumentale che sarebbe potuto rimanere un simbolo che possa ricordare al mondo che l'equità, la giustizia, la libertà sono più che parole: sono prospettive. 
In un mondo dove tutto ti viene negato dal momento della tua nascita V si farà strada, anche con la forza per ribaltare il parlamento, Il parlamento è un simbolo, come lo è l'atto di distruggerlo. Sono gli uomini che conferiscono potere ai simboli. Da solo un simbolo è privo di significato, ma con un bel numero di persone alle spalle, fare saltare un palazzo può cambiare il mondo. V scatenerà un movimento che arriverà al cuore di tutte le persone e anche al vostro. 

ENGLISH

"I am the fruit of what has been done to me. It is the fundamental principle of the universe: every action corresponds to an equal and contrary reaction." who or rather what is V? a vigilante? a hero? no! You're so wrong it comes from the world of DC comics, but it's none of that. He's the son of all the lies in this world because all we do is push each other, for what? is the mother of the revolution and human resilience that resides in each of us. In a film that shows how pain and hatred can change a person, "That's it! At first I also thought it was hate, hate was the only thing I knew, hate had made up my world, imprisoned me, taught me to eat, drink, breathe. I thought the hatred that was running through my veins would kill me. But then something happened... to me." An entity with a mask, so as not to remain in the shadow of the past, that carries on the wills of those who before him wanted to make "November 5th" something of monumental importance that could have remained a symbol that can remind the world that fairness, justice, freedom are more than words: they are perspectives. In a world where everything is denied unto you from the moment of your birth V will make its way, even forcefully to overturn the Parliament: it is a symbol, as is the act of destroying it. It is men who give power to symbols. A symbol alone is meaningless, but with a nice number of people behind it, blowing up a palace can change the world. V will unleash a movement that will reach the hearts of people and also yours.

 
 

GLI ORARI

L'ingresso è consentito dalle ore 20:00 per sicurezza Covid-19 e controlli. Ore 21:00 presentazione. Ore 21:30 visione del Film.

L'arena comincia!

Ragazzi di cinema è un percorso formativo sul cinema diretto agli studenti dell'Istituto Federico Caffè. Il progetto accompagna gli...

 

Grazie della partecipazione!

Via Fonteiana n.111

+39 06 121127835

PHOTO-2021-06-16-15-05-13_edited.jpg